18 mila lead con la SEO

La lead generation è, oggi più che mai, un’attività fondamentale per chi voglia fare un qualsiasi business. Ovviamente ci sono settori particolarmente delicati e complessi dove portare avanti quest’attività è piuttosto complesso.

Uno di questi è il settore del credito. Eppure è ancora possibile ottenere risultati estremamente interessanti anche solo con un sito di carattere informativo. Il caso di prestitisbp.com è stato molto interessante perché ha portato a dei risultati ben al di sopra di quelli che erano gli obiettivi iniziali.

Case study settore prestiti

Ma partiamo dall’inizio. Il progetto in questione fu sviluppato pensando di offrire informazioni utili a tutti gli utenti alla ricerca di un prestito personale. Per prima cosa vennero individuate le macro keywords con più traffico e, per ciascuna parola chiave, venne attribuito un punteggio in funzione della propensione alla conversione. Questo parametro ci è stato molto utile per capire quali keywords avrebbero portato, a parità di traffico, le conversioni maggiori e, di conseguenza, su quali keywords sarebbe stato giusto concentrare gli sforzi.

Una volta individuate le macro keywords, si passò alle keywords di coda lunga. Con i dati in nostro possesso passammo a realizzare i contenuti e si diede vita al progetto. Il sito ottenne, nell’arco di 6-7 mesi un discreto posizionamento e nel giro di un anno circa andammo ad occupare la prima pagina per tutte le principali keywords di nostro interesse. Il risultato, ad oggi, è stato piuttosto interessante visto che prestitisbp è riuscito a generare oltre 18 mila lead di qualità (che, in moneta, equivalgono ad oltre 80 mila euro) che finanziarie e banche hanno potuto lavorare per proporre i propri prodotti finanziari. Il tutto, attraverso un processo piuttosto semplice.

L’utente effettua una ricerca su Google, trova un risultato di prestitisbp e dopo aver letto le informazioni sul sito può scegliere di fare un preventivo online con un partner. In questo modo si ha un duplice vantaggio: si offre un contenuto informativo all’utente e, allo stesso tempo, si monetizza un progetto online in modo intelligente, offrendo anche un servizio utile all’advertiser che paga solo i contatti reali a cui può proporre un servizio. Il tutto, vale la pena ricordarlo, solo con il traffico organico, ossia solo attraverso un buon posizionamento sui motori di ricerca.

Non dobbiamo dimenticare, infatti, che il traffico proveniente da Google, specialmente se si riescono ad individuare le giuste keywords, è quello che porta il maggior numero di conversioni in quanto si può andare ad intercettare la persona nel momento stesso in cui ha bisogno di risolvere un determinato problema. Alla faccia di chi sostiene che per fare business le attività seo non servono più ed è necessario affidarsi al traffico a pagamento.

Share This Post
Ti è piaciuto l'articolo?
0 0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>