5 consigli per la vostra prossima newsletter!

Anche se non tutti sembrano considerarla come uno strumento fondamentale nella vostra strategia di marketing, a noi piace sempre ricordare che se volete sviluppare positivamente la vostra iniziativa, la newsletter è sicuramente un servizio centrale. Una newsletter opportunamente e strategicamente pianificata può infatti consentirvi di mantenere aggiornato il vostro pubblico di riferimento e può assicurarvi che i vostri lettori non perdano mai la possibilità di disporre le notizie più utili sulla vostra attività.

Ma quali sono gli spunti che dovreste considerare ancora una volta prima di cliccare sul tasto “Invia”? Quali sono gli elementi che dovrebbero essere inclusi all’interno di questo potente strumento di marketing, e che potrebbero garantirvi importanti risultati?

Naturalmente, l’elenco delle leve potenzialmente fruibili è molto esteso ma… di seguito abbiamo voluto individuarne 5, da valutare e da ponderare sulla vostra concreta strategia di webmarketing.

Vediamole insieme!

La newsletter deve fornire valore

Utilizzate la newsletter per qualcosa che possa fornire un concreto valore. Ad esempio, potreste includere all’interno della newsletter qualche novità sui vostri prodotti o servizi, o ancora delle indicazioni per poterli sfruttare al meglio, e così via. In questo modo i vostri lettori saranno aggiornati sull’evoluzione della vostra iniziativa e si sentiranno più vicini al vostro intento.

Ricordate sempre che, in linea di massima, le persone tenderanno ad iscriversi alla vostra newsletter proprio perché vogliono essere informate e aggiornate. E che fornendo informazioni specifiche su quel che state facendo e su ciò che farete, riuscirete a dare un cospicuo valore a tale strumento, facendo sì che sia sempre più frequente la reiterazione della futura apertura della newsletter lo stimolo delle azioni correlate.

Di contro, lo spunto di cui sopra dovrebbe altresì invitarvi a non inviare ma newsletter prive di contenuti di valore. A volte è meglio distanziare la frequenza di invio di questo documento, ma garantirsi la disponibilità di condividere delle informazioni di valore, piuttosto che inviare newsletter molto frequenti ma… terribilmente povere di “reali” contenuti.

La newsletter deve essere concisa

Non è una regola scritta ma… di norma più lunga è l’email, e meno probabile è che le persone che la leggono effettivamente possano ottenere le informazioni di maggiore rilievo. Meglio dunque cercare di ridurre la lunghezza della newsletter, focalizzandola su pochi argomenti molto specifici.

Insomma, se volete fornire valore ai lettori, non sommergeteli con troppe informazioni e non rendetela troppo estesa, anche per non affaticare la lettura da dispositivo mobile, come sempre più spesso, evidentemente, accade in termini di fruibilità.

Fornendo un messaggio più mirato, non solo migliorerete le possibilità di condurre il vostro lettore all’azione, ma erogherete più generalmente al vostro pubblico esattamente quello che vuole, contribuendo a rinsaldare la relazione.

La newsletter deve essere coinvolgente

La newsletter è un ottimo strumento con il quale avrai l’opportunità di incrementare il livello di coinvolgimento del tuo pubblico. Fate sentire i vostri lettori come parte integrante della community che ruota intorno al tuo brand, sollecita il loro contributo, coinvolgili costantemente.

Ricordate che l’obiettivo principale della newsletter sarà quello di mantenere il pubblico quanto più coinvolto possibile, e che nel far ciò un sistema infallibile è quello di presentare poche e semplici informazioni.

La newsletter deve essere coerente

La newsletter deve essere coerente – per stile e contenuti – al vostro piano di marketing. Sappiamo bene che avere una presenza coerente e di rilievo non è sempre facile, e che a volte si corre il rischio di assumere diversi approcci a seconda del canale di comunicazione scelto, ma lo sforzo verso il conseguimento di una buona uniformità di intenti non dovrebbe mai mancare.

Dunque, predisponete un complessivo piano di marketing per la vostra organizzazione e aderite ad esso in modo attento. Tenete conto che la vostra newsletter nel tempo inizierà a presentarsi in modo regolare nelle caselle di posta elettronica del vostro pubblico, e che i lettori inizieranno prima o poi ad attendersi tale comunicazione regolare, e che tale comunicazione sia facilmente “risconoscibile” per stile e contenuti.

La newsletter deve essere integrata con i profili social

L’aggiunta di un elemento sociale alla vostra newsletter può migliorare la comunicazione e ampliare la portata del vostro messaggio. Pertanto, all’interno dell’email fornite sempre link ai vostri profili social e la possibilità di condivisione su Facebook, Twitter e gli altri principali media sociali.

Detto ciò, non ci rimane che invitarvi a tenere a mente questi spunti mentre pianificate la vostra nuova newsletter, e farci sapere quali sono gli elementi che ritenete irrinunciabili nella predisposizione di un nuovo piano d’azione via email!

Share This Post
Ti è piaciuto l'articolo?
0 0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>