Accordo Google – Walmart

Il recente accordo messo in atto tra Google e Walmart, il più grande retailer al mondo, segna un passo importante nella lotta al dominio di Amazon. Ma, soprattutto, da un’importante accelerata alla diffusione della tecnologia vocale. Ma andiamo con ordine. 

L’integrazione dei servizi tra questi 2 colossi permetterà di acquistare un prodotto Walmart con un comando vocale sul proprio smartphone. Da settembre, negli USA, Walmart metterà a disposizione diverse migliaia di prodotti da poter acquistare tramite i comandi vocali con la tecnologia di Google. In un secondo momento questa “funzione” verrà estesa a tutti gli altri. Insomma acquistare sarà sempre più facile e a portata di voce. Questo significa che potrò inviare un ordine anche mentre sto facendo una qualsiasi attività giornaliera. Per Walmart sarà un’opportunità per colmare, almeno in minima parte, il divario lato ecommerce con Amazon. Il colosso americano del retail, infatti, ha aumentato le proprie vendite online del 60% circa, troppo poco per impensierire Amazon.

Per Google, invece, ci sarà anche un altro enorme vantaggio, che molti tendono a sottovalutare: altri dati da analizzare. Big G, infatti, avrà accesso a tutti i dati relativi alle abitudini dei consumatori andando ad affinare, ulteriormente, la possibilità di offrire pubblicità in target con quelle che sono le nostre esigenze. Insomma, arriveremo al punto che sarà Google a dirci quello di cui abbiamo bisogno prima ancora di scoprirlo noi stessi? Da un punto di vista di noi comuni mortali questo accordo gioca un ruolo molto importante. In un contesto, quello italiano, dove ancora le piccole e medie imprese devono decidere se vendere o meno i propri prodotti e servizi sul web, nel mondo stiamo assistendo ad un cambiamento radicale: negozi gestiti solo da assistenti virtuali, possibilità di acquistare con comandi vocali e consegne in pochi minuti nei grandi centri urbani.

L’accordo da un punto di vista SEO

Da un punto di vista della Seo e del Web marketing l’accordo tra Google e Walmart segna una svolta importante nell’utilizzo della tecnologia vocale. Nel corso del prossimo anno sempre più persone “parleranno” con il proprio smartphone invece di “digitare” e questo avrà, inevitabilmente, delle grosse ripercussioni lato seo. Al momento l’accordo si limita solo agli Stati Uniti ma è facile pensare che si tratti di un test che, in caso di successo, verrà velocemente esteso anche all’Europa, magari proprio stringendo accordi con le aziende leader presenti sul territorio.

Le aziende dell’accordo (fonte Wikipedia)

Walmart: La Walmart Stores Inc è una multinazionale statunitense, proprietaria dell’omonima catena di negozi al dettaglio Walmart, fondata da Sam Walton nel 1962. È il più grande rivenditore al dettaglio nel mondo, prima multinazionale al mondo nel 2010 per fatturato e numero di dipendenti. Oggi è la più grande catena operante nel canale della grande distribuzione organizzata con un fatturato di oltre 485,651 miliardi (2015).

Google: Google Search è un motore di ricerca per Internet il cui dominio è stato registrato il 15 settembre 1997. Successivamente, il 4 settembre 1998, è stata fondata la società Google Inc. Oltre ad essere il sito più visitato del mondo può vantare, nell’ultima trimestrale, 5,43 miliardi di dollari di utili.

Share This Post
Ti è piaciuto l'articolo?
0 0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>