Come creare un blog di cucina

i-migliori-blog-di-cucina

Ti piacerebbe aprire un blog di cucina e dare così sfogo alla tua grande passione per il buon cibo e la creatività? Allora non ti serve altro che questa guida rapida ed efficace per aprire, gestire e, perché no, monetizzare con il tuo blog di cucina.

Lo si dice sempre, eppure pochi lo fanno. Bisogna avere il coraggio di trasformare le proprie passioni in lavoro. Chiaro, non tutte le passioni possono diventare un lavoro o portare guadagno, ma se parliamo di cucina, un blog su questo argomento è davvero l’ideale.

Da dove iniziare?

Come in tutte le cose non si può partire in quarta pensando in 2 giorni di diventare un fenomeno del Web paragonabile a Giallo Zafferano. Ci vuole innanzitutto pazienza, dedizione e vera passione per la cucina.

Perché può essere difficile ottenere risultati con un Food Blog? Specialmente in Italia non si contano le persone che praticano, gustano o si intendono di cucina. Il bel Pese è fonda sulla sua cultura culinaria, quindi bisogna tenere presente una cosa: la concorrenza non manca.

Tra gli ostacoli per arrivare a mostrare le proprie pietanze a quante più persone possibile sul web c’è innanzitutto questo. Ci sono centinaia di blog che trattano di questo argomento e non è facile ottenere visibilità.

Ma non perderti d’animo!

Cosa si fa su un blog di cucina?

Sei davvero sicuro/a di sapere cosa sia un blog di cucina? Forse da piccolo hai avuto un diario che aggiornavi quotidianamente, il blog di cucina non è molto diverso.

È quindi questo il prioritario ingrediente di successo di un blog di questo tipo: un aggiornamento costante con contenuti che non sono sempre e solo ricette, ma notizie, novità sul mondo del cibo dall’Italia e dall’estero, ci si può mettere di tutto.

Aprire il blog

Ora che sei più consapevole di cosa vai incontro, passiamo a qualcosa di più pratico spiegando come fare per aprire il blog. Ci sono 3 passi fondamentali per aprire il tuo spazio digitale e iniziare a riempirlo di contenuti:

  1. Ottenere un dominio: quindi devi scegliere il nome del sito che apparirà in tutti i tuoi URL.
  2. Acquistare lo spazio Hosting: quando registri il dominio si acquista anche lo spazio dove poi verranno stipati i tuoi contenuti digitali.
  3. WordPress: il terzo passo è quello di installare WordPress o un qualsiasi altro cms sul sito al fine di gestire con semplicità e agilità i contenuti e il tema del tuo sito.

Se ti stai chiedendo quanto costa questa materia prima per il tuo blog, sappi che alla fine non spenderai più di 60 – 70€ all’anno per dominio e hosting, mentre il cms è gratuito!

come-creare-un-blog-di-cucina

Tool e idee per il tuo blog di cucina

Un blog di cucina è piuttosto divertente e interattivo da gestire. Per un blog di questo tipo è MOLTO importante l’aspetto visivo e quindi sarà necessario possedere anche una macchina fotografica per immortalare i tuoi piatti e magari creare video di qualità mentre ti trovi in cucina.

Si può avere successo con un blog di cucina?

Come si fa ad avere successo con un blog di cucina? Bella domanda, ma di certo una risposta c’è: un progetto di successo si distingue da uno che non lo è innanzitutto grazie a una prova su tutte: il guadagno.

Non è tanto importante arrivare alla ribalta nazionale con il tuo blog, quanto almeno iniziare a monetizzare. Fare dei guadagni ti permetterà di reinvestire, ingrandire ancora il progetto e soprattutto sarà una motivazione più che valida per continuare ad impegnarsi.

Per guadagnare puoi:

  • Vendere spazi pubblicitari sul tuo sito
  • Vendere infoprodotti (ebook, pdf)
  • Creare post sponsorizzati
  • Usare Adsense

Ci sono questi e molti altri modi per monetizzare con un sito che faccia visite. C’è anche la possibilità di usare facebook con una pagina che sia collegata direttamente al tuo blog.

Share This Post
Ti è piaciuto l'articolo?
0 0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>