Che cosa puoi twittare oggi?

Hai creato un account Twitter per le tue finalità personali o professionali, e non vedi l’ora di utilizzarlo? È un’esigenza ben comprensibile e verificabile, ma prima di pubblicare contenuti che potrebbero compromettere la buona riuscita dei tuoi piani, e vanificare sforzi che dovresti meglio indirizzare per il raggiungimento dei tuoi obiettivi (qualsiasi essi siano!) è certamente meglio soffermarsi per qualche istante a comprendere che cosa sia opportuno twittare.

Fermo restando che all’interno dei tuoi progetti professionali e aziendali la condivisione di contenuti attraverso i social media dovrebbe essere prevalentemente inquadrata in appositi piani editoriali, c’è qualche linea comune che possiamo ben tracciare per poter orientare i tuoi comportamenti su Twitter. Cominciando, brevemente, dal rispondere a qualche semplice domanda come: che cosa puoi condividere? Quale contenuto attirerà il più ampio pubblico nel minor tempo possibile?

Cosa devi pubblicare su Twitter

TwitterAnche se riscontrare ai quesiti che abbiamo posto in chiusura del precedente paragrafo potrebbe occupare interi libri di approfondimento (a proposito: ne puoi trovare di validi!), possiamo sintetizzare in maniera estrema una risposta sostenendo come dovrei pubblicare contenuti che possano apportare del “valore” per il tuo pubblico di seguaci. Ma come fornire dei contenuti di valore?

Value Proposition su Twitter

Per poter “coltivare” un seguito corposo di follower, devi fornire contenuti che possano essere apprezzati dal tuo target. Naturalmente, questa affermazione solleva un’altra domanda: come si può capire che cosa abbia valore per il pubblico? Si tratta di una questione che non ha una risposta semplice, e che può essere posta alla base di tutti gli interrogativi del marketing, e non solo del “Twitter marketing“. Comprendere ciò al quale i tuoi lettori / clienti danno valore significa infatti poter disporre di una valida mano d’aiuto per poter orientare la propria strategia: individuare ciò che il tuo target ritiene possa avere del valore e proporlo adeguatamente, significa potersi garantire una maggiore fidelizzazione dell’audience. Ora, fermo restando che torneremo su questo argomento in maniera più approfondita nel corso dei prossimi giorni, aiutandoti a costruire una comprensione più precisa su come analizzare la value proposition, su come affinare il tuo stile, comprendere il tuo target e generare conseguenti idee utili per il social media marketing, vogliamo  ora proporti qualche piccola riflessione, alcuni spunti introduttivi che potranno certamente permetterti di migliorare i tuoi risultati prima di approfondire con maggiori tecnicismi questo argomento.

Tre semplici regole che daranno una nuova marcia ai tuoi tweet

Premesso quanto sopra abbiamo avuto modo di riportare in brevità, ecco di seguito tre piccoli suggerimenti che ti consigliamo di incorporare subito nella tua operatività su Twitter:

  1. Svela qualche “dietro le quinte”: la gente adora quando fornisci dei dettagli “nascosti” di quello che fai. Se pertanto hai un account aziendale, che utilizzi per promuovere le tue attività, ogni tanto pubblica anche qualcosa che possa permettere ai tuoi follower di comprendere cosa si cela dietro la “vetrina”.
  2. Cura le immagini: i tweet che mostrano delle immagini creano un maggiore coinvolgimento nell’utente rispetto ai contenuti solo testuali. Cerca pertanto di trovare i giusti contenuti fotografici per poter dare una maggiore visibilità ai tuoi messaggi, e ben presto toccherai con mano la differenza!
  3. Usa dei collegamenti esterni: le persone amano avere a disposizione link a risorse esterne che possano incrementare i valori aggiunti che otterranno dal tuo tweet. Naturalmente, fai in modo che le risorse collegate siano pertinenti e di gradimento, evitando di “promuovere” link che possano bruciare le aspettative del tuo target.

E tu che cosa ne pensi? Quali sono per te le tre migliori caratteristiche che un buon tweet dovrebbe avere?

Share This Post
Ti è piaciuto l'articolo?
0 0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>