Digital PR: cosa sono, a cosa servono e come aumentano la visibilità

digital pr

Il mondo della comunicazione si evolve a velocità costante, specialmente per quanto riguarda le relazioni online. Influencer, opinion leader, blogger sono tutti soggetti vivi nell’attività di incremento di visibilità online di prodotti e servizi. Le attività di digital PR sono una serie di pratiche che consentono di portare maggiore visibilità al brand e di stimolare reazioni da parte del pubblico.

La reputazione online è direttamente connessa alla visibilità del sito e delle vendite: incidere sulla notorietà del brand permette di relazionarsi con gli influencer in maniera più forte e viva per supportare i progetti di incremento della notorietà in rete.

Un professionista delle pubbliche relazioni è in grado di cogliere i messaggi appartenenti alla mission aziendale che possono essere meglio recepiti dal pubblico al quale ci si vuole rivolgere: i progetti di PR personalizzati partono dalla storia, dai valori dei brand e li espandono, li adattano al media più consono agli obiettivi stimati per raggiungere un risultato d’impatto e considerevole.

L’importanza delle digital PR per la reputazione online

Tra le personalità che un esperto di Digital PR coinvolge nelle proprie iniziative ci sono:

  • blogger
  • social media manager
  • influencer
  • community manager (esperto che gestisce le conversazioni relative al brand)
  • reputation manager (professionisti che valutano il sentimento delle conversazioni in rete attorno a un brand)
  • web evangelist
  • content creator
  • frequentatori di forum
  • addetti dell’ufficio stampa
  • giornalisti
  • professionisti della link building
  • sponsor (promotori di eventi offline in cambio di pubblicità)

Essi possono agire sia come casse di risonanza dei contenuti realizzati da noi stessi (pensiamo agli utenti fidelizzati che condividono sui social network annunci di interesse) sia porsi come autori di testi e video originali che si aggiungono a quelli propri dell’azienda e contribuiscono a segnalare l’importanza di una iniziativa o di un sito web sui motori di ricerca.

Gli appartenenti alle community possono essere stimolati a partecipare in maniera ancora più attiva alla comunicazione aziendale, e i professionisti delle digital PR si occupano di diffondere i “semi” che possono incentivare questi comportamenti positivi per il brand.

Digital PR: le tecniche che stimolano le conversazioni online

Le pubbliche relazioni mirano a coinvolgere influencer, esperti del settore, colleghi per far parlare dei propri prodotti, servizi ed esperienze in maniera autentica e originale.

Il passaparola (word of mouth) esplora i canali della comunicazione online per attingere alla rete di relazioni che si sviluppano attorno agli individui autorevoli.

Il networking posto in essere dai professionisti digitali si sviluppa sia attraverso canali online che offline, e comprende molteplici attività e competenze tra le quali:

  • personal branding
  • attività di ottimizzazione SEO per i motori di ricerca
  • utilizzo di tool e di piattaforme social per il monitoraggio delle conversazioni online e la valutazione dei risultati delle campagne online
  • partecipazione agli eventi online
  • interventi nei forum
  • proposte di interviste
  • feedback da esperti sui prodotti e le soluzioni testate
  • articoli ospitati dei blog degli ambassador
  • richiedere recensioni sulle pagine social
  • attività di creazione contenuti finalizzati a ottenere backlink a tema e di qualità

I consumatori parlano sempre delle nostre soluzioni, sta a noi individuare tutti questi “centri di interesse” online per comprenderne il significato e indirizzarli ad aumentare la visibilità delle aziende.

Gli eventi dal vivo sono un’ottima opportunità per coinvolgere personalità di rilievo e per ampliare le conoscenze delle iniziative delle aziende. Un professionista delle PR è in grado di aumentare la visibilità degli eventi puntando sulle condivisioni social con strumenti come livetwitting, dirette Facebook, Snapchat e Instagram per generare dei legami più vasti, dalla componente emozionale molto forte che porti a un maggiore engagement e impatto pubblico.

Le digital PR sono strategiche nella promozione di un brand quando alla base della sua attività vi è un progetto originale e creativo.

Blogger e influencer possono dare origine a una sorta di “comunicati stampa 2.0”, non più semplici riproposizioni di testi auto-promozionali ma nuove versioni e riproposizioni di testimonianze dal taglio più autentico e personale.

Ad esempio, i blogger possono realizzare recensioni dei prodotti dopo averne ricevuto una copia o una trial in omaggio, per informare i propri lettori di pregi e caratteristiche di rilievo che possono incentivare l’acquisto.

I digital PR manager integrano (o sostituiscono, in alcuni casi) gli uffici stampa tradizionali per sfruttare gli innumerevoli canali del web (blog, community, vlog, pagine e community social) per intercettare influencer e portatori di interesse sul brand, per generare relazioni di portata maggiore di quelle preesistenti e dal mood positivo nei confronti del brand committente. Le dinamiche di comunicazione scaturiscono dalle decisioni aziendali e si propagano all’esterno, incontrandosi (e scontrandosi) con le esperienze, la sensibilità e le aspettative del pubblico per dare origine a riscontri sempre nuovi e in divenire. Queste digital PR vanno oltre la tradizionale concezione delle pubbliche relazioni (ancorate ai comunicati stampa e all’ufficio di pubbliche relazioni) e diventano qualcosa di più fluido, espanso e multidirezionale, dove ogni aspetto di comunicazione online può potenzialmente diventare un tassello di questa vasta serie di strategie.

Ogni campagna promozionale dovrebbe comunque essere sviluppata su un vero e proprio messaggi di valore da condividere:un focus di una narrazione aziendale, condivisa attraverso strumenti e piattaforme impiegati in un’ottica comune in grado di apportare un effettivo valore ai destinatari.
Facile? Niente affatto, per questo faresti bene ad affidarti a un vero professionista delle pubbliche relazioni!

Tool di digital PR per aumentare la visibilità online

Gli esperti delle pubbliche relazioni si occupano di monitorare le conversazioni attraverso le piazze virtuali (blog, forum, siti di influencer, commenti agli eventi del settore, gruppi social) per monitorare le impressioni, i desideri e le opinioni del pubblico e a partire da tali informazioni rivolgere i propri sforzi comunicativi al “cuore” degli utenti.

Le digital PR infatti si occupano di aumentare la visibilità dei contenuti e delle conversazioni che riguardano il brand, e a tale fine fanno uso di una molteplicità di strumenti specifici per ogni branca del web marketing (social media marketing, content marketing, SEO e molte altre).

Grazie a strumenti con Google Alert il professionista può essere informato di contributi interessanti in relazione al proprio business, di conoscere nuovi professionisti da contattare per diffondere le proprie iniziative, di scoprire se gli argomenti dei quali deve parlare sono già stati trattati – e in che forma – da eventuali competitor, trovare spunti sulla direzione da dare per le proprie iniziative.

Google Trends è un altro strumento intuitivo perfetto per scoprire eventuali picchi di interesse relativi all’ambiente nel quale si opera: si può scoprire quanto viene cercato un argomento, quali sono le domande attinenti che stanno vivendo un incremento di attenzione, quali temi attinenti sono ritenuti di importanza.

Non mancano nemmeno gli strumenti per rintracciare e valutare il sentimento delle conversazioni online attorno ai brand. Mention è un famoso tool che permette di valutare la portata e la visibilità in rete delle aziende, le opinioni espresse attorno alle attività del brand, di individuare potenziali brand ambassador che possono essere integrati nelle proprie strategie di comunicazioni.

Naturalmente, la gran parte delle opinioni intorno ai brand si svolge sui social, canali immediati e dalla rapida condivisione che stimolano la partecipazione e la diffusione: strumenti come Followerwonk, Buzzsumo, e anche la semplice ricerca dei tweet su Twitter possiamo intercettare conversazioni online che rivelano preziose opinioni a riguardo dell’azienda da promuovere.

Share This Post
Ti è piaciuto l'articolo?
0 0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>