Seo per hotel: strategie per massimizzare le vendite (e dipendere meno dalle OTA)

Ben ritrovati sul blog di Wild Seo!

L’obiettivo degli interventi di ottimizzazione SEO per gli hotel è quello di aumentare la visibilità delle attività alberghiere sui motori di ricerca e di incrementare il traffico organico qualificato senza ricorrere ad appositi investimenti in annunci pubblicitari.

Strategie SEO per Hotel: perché sono così importanti?

Il sito web di un hotel, in quanto vetrina web di una attività turistica, riveste un’importanza considerevole per le ricerche legate al territorio, pertanto la propria presenza online deve essere ottimizzata per le ricerche locali espresse da formule che indicano le necessità degli utenti, ad esempio quelle legate ai termini “vacanze” “fine settimana” che possono “tradire” gli intenti legati all’esigenza di pernottare altrove .

Gli interventi di ottimizzazione SEO possono essere attuati per strutture alberghiere di qualsiasi dimensione, sia per il piccolo b&B di provincia che per l’albergo della grande catena internazionale: tutti quanti hanno la finalità di rendere la struttura ricettiva più facilmente rintracciabile sui motori di ricerca e possono essere svolte senza interventi pubblicitari (data per scontata l’esperienza e la capacità di studiare il settore della figura coinvolta nell’ottimizzazione SEO).

Il sito web turistico trae dalle ricerche organiche gran parte della sua forza per molteplici ragioni:

  1. apparire tra i primi risultati dei motori di ricerca è implicitamente espressione della qualità dell’esercizio
  2. i ritorni dalle visite convertite permettono di sostenere ulteriori investimenti in attività promozionali
  3. le attività di posizionamento organico di per sé non richiedono investimenti (a parte la retribuzione dell’esperto coinvolto) mentre gli annunci pubblicitari permangono per quanto tempo si possono sostenere dato il proprio budget

per questo dovremo occuparci di formulare una serie di considerazioni rivolte a comprendere precisamente il genere di esigenze che può spingere i visitatori sul nostro portale, e come dare vita a contenuti e offerte in grado di soddisfarle appieno.

Un’analisi della concorrenza – svolta semplicemente con la ricerca su Google dei termini di interesse così come con software più specifici quali Semrush o Seozoom nei confronti degli altri portali – ci permette di evidenziare punti di forza dei concorrenti ai quali dovremo rifarci, o al contrario ambiti di ottimizzazione SEO carenti negli altri e ai quali possiamo sopperire.

Raggiungere le prime posizioni di Google significa aumentare esponenzialmente le proprie prenotazioni e la possibilità che altri parlino della struttura per un effetto di buzz positivo.

Come comprendere quali sono gli asset a partire dai quali mettere a punto una efficace strategia di comunicazione su Google?

Prima di tutto, occorre valutare il proprio hotel, struttura ricettiva o B&B e comprendere quali sono i punti di forza che può sfoggiare contro i propri competitor.
Prezzi economici, ampi parcheggi, vicinanza ai mezzi di trasporto, sono tutti vantaggi che devono essere adeguatamente comunicati attraverso testi sviluppati ad hoc per attirare l’attenzione dei lettori sui benefici che possono portare a favorevoli tassi di conversione.

Posto il fatto che Google adegua i propri algoritmi più di 500 volte l’anno (probabilmente lo sta facendo mentre stai leggendo!), gli interventi che mirano a rendere il proprio sito alberghiero più funzionale e facilmente rintracciabile sono “senza tempo” in quanto sempre orientati a migliorare l’esperienza di navigazione del potenziale cliente e a facilitare la comprensione dei contenuti da parte dei crawler dei motori di ricerca.

Ottimizzazione SEO per hotel: i molti aspetti su cui lavorare

L’ottimizzazione SEO dei fattori on page consente di fornire elementi rilevanti sui contenuti della struttura e sulle sue qualità.

Fondamentale risulta evidenziare attraverso molteplici aspetti la rilevanza geografica del proprio hotel per intercettare con più facilità le visite di turisti interessati al soggiorno.

Tra i campi dei contenuti da ottimizzare lato SEO con precisazione della posizione geografica abbiamo:

  • il Title, il titolo delle pagine da offrire ai motori di ricerca
  • le Description, un’anticipazione del contenuto della pagina che permette di incentivare i click dei lettori che ne scorgono un’anteprima sulle serp
  • gli URL, gli indirizzi delle pagine web che possono essere completate con precisazione geografica
  • le immagini che uniscono la forza visiva necessaria a stimolare le conversioni alla possibilità di aggiungere ulteriori ambiti di precisazione dei contenuti locali.
    Il titolo delle immagini, il tag ALT (la descrizione delle immagine), il tag Title (la definizione del contenuto per gli ipovedenti) sono tutti aspetti sui quali si possono aggiungere descrizioni efficaci legati agli alberghi e ai servizi locali per intercettare con più efficacia le ricerche di turisti e di coloro che si spostano per lavoro

Alcune delle informazioni che ovviamente non devono mai mancare all’interno dei siti di hotel sono:

  • indirizzo, località e città
  • numero di telefono
  • precisazione delle città nelle pagine dei servizi, delle domande frequenti e del come arrivare

In quanto tutti questi fattori contribuiscono ad aumentare l’attinenza di un portale per le ricerche attinenti a una specifica area geografica.

Il testo ovviamente vuole la sua parte. Si tratta quindi di migliorare i contenuti presenti in maniera naturale e non forzata, senza incidere esageratamente su keyword di interesse ma variando i testi in maniera tale da far risaltare i vantaggi e le caratteristiche delle singole pagine. In questo modo puoi ottenere risultati di posizionamento più duraturi e stabili in quanto non frutto di mezzucci quanto di una attenta preparazione dei contenuti nel rispetto delle esigenze degli utenti.

Strumenti come Google Trends e la Search Console per Webmaster sono concepiti per evidenziare facilmente i generi di ricerche che vengono svolti frequentemente e in maniera massiccia attorno a determinati argomenti.

Adwords Keyword Planner è il più rinomato degli strumenti per la keyword research, ma sconta la limitazione di essere pensato per fornire informazioni di stampo commerciali agli inserzionisti, pertanto è limitato – o per meglio dire, focalizzato – sulle esigenze alle basi di chi programma investimenti da far apparire nelle prime posizioni delle pagine dei risultati.

Google Analytics invece è uno strumento eccezionale per l’ottimizzazione SEO degli alberghi che nel medio e nel lungo periodo ci fornisce un bacino di informazioni dal valore inestimabile sulle abitudini di coloro che giungono sui siti di alberghi che ci permettono di:

  • individuare quali sono i referral, cioè coloro che parlano di noi
  • scoprire quali contenuti sono in grado di mantenere più a lungo i visitatori all’interno e individuare quali al contrario non rispondono alle premesse
  • valutare come aumentano le visite al nostro portale dai motori di ricerca

Enorme importanza rivestono gli interventi di ottimizzazione della navigazione da mobile: negli ultimi anni è letteralmente esplosa la tendenza a utilizzare tablet e smartphone per ottenere le informazioni, in particolare quelle legate all’immediatezza del momento. Ne deriva che i siti che offrono i servizi devono essere indubbiamente ottimizzati per la visualizzazione da mobile in modo tale che il visitatore ottenga rapidamente le informazioni necessarie quali: disponibilità delle camere, prezzi, informazioni legate ai servizi offerti nel soggiorno (presenza del wi-fi, colazione inclusa, parcheggio ecc.) oltre naturalmente al modulo per la prenotazione.

Analizzare con strumenti come Google PageSpeed Insights oppure GTMetrix i tempi di caricamento del nostro sito per hotel ci consente di individuare quali risorse rallentano la visualizzazione della parte sottostante l’header, se vi sono porzioni di codice CSS e Javascript che possono essere compresse e minimizzati per ridurre il peso della pagina, se le immagini sono state o meno adeguatamente compresse per agevolare la visualizzazione di tutto ciò che deve convincere il potenziale cliente.

Se vuoi conquistare l’attenzione di coloro che devono soggiornare nel tuo territorio devi naturalmente puntare a colpire la loro attenzione con contenuti originali, di valore e studiati a partire dalle loro esigenze. 

Generare contenuti di qualità e percepiti come rilevanti dal proprio pubblico è la leva principale sulla quale si basa la costruzione di una presenza online autorevole e di valore.

Contenuti coinvolgenti e che invoglino la condivisione possono essere, ad esempio: informazioni sugli eventi in zona, aggiornamenti sulla viabilità della città, suggerimenti per percorsi naturalistici da esplorare, ragguagli sugli eventi notturni in spiaggia, e vai dicendo.

Creare contenuti per turisti serve ad aumentare il tempo di permanenza all’interno del portale, a ridurre il bounce rate (il tasso di fuoriuscita prima di aver visitato altre pagine), tutti fattori che contribuiranno a fornire ai motori di ricerca segnali sulla qualità del tuo sito.

Grazie agli interventi di ottimizzazione SEO per hotel quindi puoi sfruttare occasioni di vantaggio nel lungo periodo per sottrarti all’esigenza imperativa delle OTA che ti costringono a impegnarti in gravosi investimenti per comparire nelle prime posizioni di ricerca.

Naturalmente questi interventi non si esauriscono con una attività una tantum, ma si tramutano in un complesso di verifiche periodiche al fine di mantenere e migliorare i risultati ottenuti.

E tu, che cosa ne pensi? Commenta questo articolo per raccontarci la tua opinione!

Share This Post
Ti è piaciuto l'articolo?
0 0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>